La partita sui crediti inesigibili finiti dalle banche al mercato è una scommessa che rischia di creare una nuova bolla, pronta a esplodere in faccia al pubblico