I pm di Milano chiedono e ottengono l’acquisizione di due mail a poche settimane dalla conclusione del processo che proverebbero i rapporti tra i protagonisti della tangente